Categorie
Arrampicate

La Gobba dell’Elefante

Un capolavoro della natura! Una roccia che non ci sognavamo nemmeno e che ci ha permesso di salire veloci, con difficoltà moderate e poche protezioni lungo questa via aperta “a sensazione”!

Il nome della via richiama la tondeggiante gobba che la parete crea in corrispondenza del sesto tiro.

Vedi accesso generale

Primi salitoriSimone Manzi, Emanuele Capelli
22/04/2021
EsposizioneSud
Sviluppo250m (6L) + 2L in comune a Mezzaluna e Hannibal
Lasciati5 spit fix inox nei tiri, soste attrezzate
Consigliato6 rinvii, Friend 0.2/2, mezze corde 60m
Difficoltà4 / VI+ / P2

(Dettaglio relazione all’apertura)

Attacco: in comune a Mezzaluna (siamo partiti dall’attacco originale saltando il primo tiro aggiunto durante la richiodatura).

L1 50m IV+ Lunghezza in comune a Mezzaluna; placca con percorso sinuoso fino alla cengia erbosa

L2 45m III In comune al primo tiro originale di Hannibal; dalla sosta in diagonale verso sinistra su roccia rotta e facile fino ad aggirare una cengia alberata sulla sinistra; salire dritti fino alla sosta a spit; la sosta a chiodi di Hannibal si trova sulla destra sopra la cengia.

L3 45m IV+ Ancora in diagonale verso destra fino ad un diedrino che conduce in sosta

L4 40m V Placca di decisione sopra la sosta, quindi seguire la bellissima lama/diedro con roccia super fino alla cengia dove si sosta

L5 40m V+ Superare una serie di tettini con roccia incredibilmente lavorata fin sotto un muro più verticale all’apparenza liscio ma fortunatamente ricco di prese e appoggi! Passo obbligato e di decisione prima dello spit, quindi con percorso a zig-zag alla sosta.

L6 55m VI+ Tiro stupendo, un regalo della natura! Si segue un diedro svasato verso destra, se ne esce a sinistra con passo delicato, quindi ancora a sinistra su roccia lavorata; da qui dritti su placca a buchi ed erosioni, poi più liscia fino a prendere una fessurina sulla destra che porta in sosta.

L7 40m V Traversare a destra sotto un tetto che si supera nel suo punto più debole, quindi dritti e a sinistra di una zolla erbosa dopo la quale si trova la sosta; possibile salire anche a destra della zolla con difficoltà un pochino più sostenute

L8 IV+ 30m Seguire una fessurina superficiale verso destra, quindi dritti su roccia lavorata fino in sosta.

Discesa: dalla S8 con una doppia dritta rimanendo a destra di un larice (faccia a monte) si arriva alla S8 di Mezzaluna nel Cielo; da qui in doppia su Mezzaluna.

Testo a cura di Simone Manzi