Categorie
Strutture

Pizzo Rabbi parete NW

Bella parete, ampia e generosa di strutture e linee di salita, presenta itinerari di media difficoltà in ambiente isolato e selvaggio.

Avvicinamento: Da Pra Pinceé risalire la Val Garzelli fino all’Alpe Campo (alpeggio posto in una conca ai piedi delle pareti nord Ledù e Anna Maria). Da qui si individua la cima del Pizzo Rabbi che su questo versante ha un aspetto tozzo e arrotondatosalire il sentiero per la bocchetta del Cannone e lasciarlo dopo 200 metri di dislivello per dirigersi verso ovest in direzione dello spallone alla base del Rabbi. In questo tratto si cammina su placche levigate, tra cespugli di rododendri. Raggiunto il crinale sovrastato dalle rocce della cispide del Pizzo Rabbi cercare la discesa sul versante Soé. Sotto a un masso si delinea una traccia esposta che poi diventa prato verticale ma consente con prudenza di raggiungere la val Soé. Da qui si individuano i resti di un antico alpeggio abbandonato (buon posto da bivacco), rimangono le tracce di un sentiero che in quota ci porta fin sotto alla verticale della parete. Salire direttamente tra cespugli prima e morene dopo (h 3:30 da Pra Pinceé).

Un accesso alternativo: per la Val Soé, lasciando quindi la macchina a Bodengo dirigersi fino al punto in cui si chiude il l’anfiteatro del fondovalle e dirigersi verso una forra profonda sulla sinistra (est); percorrerla sul fondo sempre più ripida con sporadiche tracce di sentiero. La salita sembra arrestarsi contro le pareti del canyon ma sul versante sinistro scorgiamo una traccia parzialmente scavata e parzialmente costruita a sbalzo sulla parete rocciosa. E’ quello che resta di uno dei percorsi più spettacolari e arditi della regione che conducevano bestiame e pastori ai magri pascoli di montagna. Percorso questo tratto il sentiero si snoda tra cespugli e boschi fino a una malga recentemente ristrutturata (!) e quindi all’Alpeggio diroccato di cui alla precedente descrizione (h 3:00 da Bodengo, se non si perde il sentiero !).

Elenco vie

  • Occhi Verdi (E. e A. Capelli, Paolo Cogliati, 2009)
  • Salutando Giove (E. e A. Capelli, N. Castelnuovo, 2009)
  • Via “il coraggio dei Si”(Emanuele Capelli, Nicola Castelnuovo, 2020)
  • Via della caduta (Gogna?)
  • Via “locals”?